ULTIMORA

ARCHIVIATI DAL GIP DI ROMA
GLI OLTRE 500 PROCEDIMENTI PENALI
APERTI DA CITTADINI ESPOSTI AI DANNI DEL RUMORE AEROPORTUALE

L’archiviazione è stata depositata il 25 maggio, ma i diretti interessati ed i cittadini del Comitato Aeroporto ne sono venuti a conoscenza solo giovedì scorso. I Sindaci di Ciampino e Marino ne erano a conoscenza da gennaio: il Gip glielo aveva comunicato per garantir loro il diritto di opposizione che non hanno esercitato. Sulla vicenda nessun cenno del neo Sindaco e del nuovo Assessore all’Ambiente nell’incontro del 14 giugno con il Comitato e tantomeno nel Comunicato del 21 giugno.

Alla base del provvedimento 15 anni di “ritardi” e di giochi di prestigio della POLITICA e della BUROCRAZIA, per dotare l’Aeroporto ed i cittadini di strumenti di controllo come quello della mappa dell’impronta acustica approvata solo nell’Ottobre scorso.

SI RICOMINCIA TUTTO DA CAPO.
Gli strumenti scientifici, tecnici, legislativi ora sono operanti e soprattutto IMMEDIATAMENTE APPLICABILI.
ORA SERVE UNA POLITICA ED UNA AMMINISTRAZIONE CHE PARLI CON LINGUA DRITTA.
La Nuova Amministrazione non ha fatto un grande esordio nel rapporto con il Comitato Aeroporto. L’alibi che è “nuova” non potrà reggere a lungo ed è bene che si rimbocchi le maniche in fretta a cominciare dall’accogliere le efficaci proposte del Comitato Aeroporto CHE HA Già CHIESTO UN NUOVO ED IMMEDIATO INCONTRO CON I SINDACI DEL TERRITORIO.

Ma è anche indispensabile che i cittadini organizzati nel Comitato Aeroporto e nel Comitato NO-FLY riescano a definire azioni comuni.

Ciampino 27 Giugno 2011,  la Redazione di Colibrì.

Il comunicato delComitato Aeroporto
Il Decreto di Archiviazione

www.comitatoaeroportociampino.it
info@comitatoaeroportociampino.it